È stato rinviato a giudizio un 39enne di Cava dei Tirreni con l’accusa di aver abusato di una donna 30enne disabile affetta da ritardo mentale, lo ha deciso la Procura di Nocera Inferiore. Il processo sarà il prossimo 13 dicembre, dopo l’accoglimento della tesi della procura da parte del gup, in udienza preliminare. I fatti risalgono al gennaio 2018. L’imputato e la vittima si conoscevano. Il 39enne avrebbe attirato l’amica di notte in un luogo appartato e avrebbe poi commesso il fatto. La vittima soffrirebbe di un deficit del funzionamento intellettivo e adattivo negli ambienti concettuali, sociali e pratici per cui l’uomo avrebbe approfittato delle sue condizioni. Costretta ad un rapporto sessuale completo la donna avrebbe poi in seguito raccontato tutto ad una zia e in seguito è scattata denuncia. La sua famiglia si è costituita parte civile nel processo. Ora starà ai giudici determinare la veridicità di quanto accaduto.

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information