Maltrattava ripetutamente la madre anziana che viveva con lui. Gli agenti dell’ufficio prevenzione generale sono intervenuti giovedì sera in un appartamento nel centro di Salerno e hanno arrestato un 50enne. A segnalare l’ennesimo litigio era stato uno dei condomini del fabbricato che, spaventato dalle grida provenienti dall’appartamento dei due, ha allertato il numero unico d’emergenza 112 raccontando l’accaduto e fornendo all’operatore di polizia tutte le indicazioni utili per intervenire nel minor tempo possibile.

Sul posto è giunta una pattuglia della sezione Volanti (agli ordini del vicequestore Giuseppina Sessa) e, nel portone dello stabile, gli agenti hanno soccorso un’anziana che era molto agitata avendo poco prima litigato violentemente con il figlio 50enne. I due coabitano e l’uomo ha alcuni specifici precedenti per maltrattamenti. Alla base dell’ennesimo litigio, vi sarebbe il comportamento violento da parte del figlio che - spesso poco lucido a causa dell’assunzione di alcolici - maltratterebbe l’anziana madre sia a livello psicologico e sia fisicamente.

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information