Un sub è stato trovato cadavere questa sera al porto di Cetara nel Salernitano. L'uomo, di cui ancora non si conoscono le generalità (quasi certamente è un salernitano, sulla sessantina), stando a quanto appreso è rimasto incastrato tra i frangiflutti del molo foraneo dove sono impegnati gli uomini della Capitaneria di Porto di Cetara e del 118 per le complicate operazioni di recupero della salma che richiede l'intervento di subacquei specializzati.

Il segnale, il pallone rosso sotto la scogliera, non lascia dubbi. Con ogni probabilità per lo sventurato sessantenne fatale la trappola degli anfratti del porto in cui si è imprigionato. A lanciare l'allarme, intorno alle 17, la moglie del sub, preoccupata per il suo mancato rientro a casa.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information