I carabinieri della compagnia di Sala Consilina, guidati dal capitano Davide Acquaviva, hanno stretto le manette ai polsi di un operaio 51enne incensurato di Auletta per aver picchiato la moglie. I militari dell’Arma di Auletta dopo la denuncia della donna, 40enne, per un episodio di violenza che si è registrato a metà del mese di gennaio, hanno svolto approfonditi accertamenti ricostruendo molti altri episodi analoghi di cui l’uomo si era reso responsabile, fatti di maltrattamenti in famiglia con percosse, ingiurie dovute a litigi per futili motivi e minacce anche con l’utilizzo di armi nei suoi confronti. Coltelli nello specifico. Le indagini hanno accertato che le condotte violente andavano avanti da circa 15anni. Un lunghissimo buio periodo per la 40enne.
I carabinieri hanno dato quindi esecuzione immediata alla misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare e contestuale divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla donna, misura spiccata dal Tribunale di Lagonegro.

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information