Nel tardo pomeriggio di ieri, a San Cipriano Picentino, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Salerno hanno deferito in stato di libertà, per tentato incendio e minacce a Pubblico Ufficiale, un 56enne del luogo, capo squadra della locale Comunità Montana in servizio forestale. I militari, in servizio di perlustrazione in zona pedemontana dove era in atto un vasto incendio, hanno sorpreso il predetto che, all’interno di un terreno di proprietà posto a ridosso della zona già colpita dalle fiamme, tentava di dare fuoco ad alcuni residui vegetali sottostanti ad alberi di nocciole di alto fusto. L’uomo, vistosi scoperto, al fine di sottrarsi all’identificazione da parte dei militari, li ha minacciati di gravi conseguenze se non fossero andati via dalla sua proprietà, rifiutandosi inizialmente di esibire i documenti. Nonostante le reiterate minacce, i militari hanno condotto il 56enne in caserma per accertamenti, al termine dei quali, è stato deferito all’A.G.. Nella circostanza, i Carabinieri Forestali della Stazione di San Cipriano Picentino gli hanno elevato anche una sanzione amministrativa. Sono in corso ulteriori accertamenti, al fine di verificare eventuali collegamenti con altri roghi sviluppatisi nella stessa zona, nonché per individuare eventuali altri responsabili dei medesimi fatti delittuosi.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information