I carabinieri della Compagnia di Battipaglia (Salerno) hanno eseguito misure cautelari nei confronti di sette persone, indagate per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina attraverso finti matrimoni tra migranti e italiani consenzienti al fine di procurare ai primi i permessi di soggiorno. I reati contestati sono concorso in favoreggiamento dell'immigrazione clandestina, induzione alla falsità ideologica e alterazione di stato. Uno degli indagati è stato portato in carcere, un altro è ai domiciliari; per gli altri cinque è stato stabilito l'obbligo di dimora nel Comune di residenza e di presentarsi all'autorità di polizia. Le persone coinvolte (tutte di Battipaglia) appartengono a due nuclei familiari. Oltre alle sette misure cautelari vi sono 63 indagati in stato di libertà.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information