Tragedia in via Laudisio, in una zona centrale di Sarno, nel Salernitano: un uomo di 89 anni, Adolfo Salvio, è morto carbonizzato nel suo appartamento al primo piano di un palazzo, dove si trovava insieme alla moglie ottantenne, rimasta ferita nell'incendio. Il bilancio sarebbe potuto essere più tragico se non fosse intervenuto l'ex consigliere comunale, Claudio Pagano che, richiamato dalle urla della donna, ha sfondato la porta e ha tentato di spegnere il fuoco con gli estintori dei negozi del piano terra. Lo stesso Pagano - dicono i volontari intervenuti - è ora in ospedale per le ustioni riportate alle mani. Per l'anziano non c'è stato nulla da fare. Sul posto, allertati dal 118, è arrivata l'ambulanza della Croce Bianca di Nocera Inferiore e la Misericordia di Pagani. La donna, anche lei ricoverata a Villa Malta, ha riportato ustioni su gran parte del corpo. La cucina è completamente distrutta. Ancora da chiarire le cause dell'incendio, forse causato da una stufa.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information