Nella scorsa nottata i Carabinieri della Stazione di Nocera Superiore, congiuntamente a quelli della tenenza di Cava de’ Tirreni e della Sezione Radiomobile di Nocera Inferiore, hanno tratto in arresto quattro cittadine nigeriane, di età compresa tra i 29 ed i 24 anni, poiché responsabili di estorsione e sfruttamento della prostituzione. I militari, impegnati in un servizio straordinario di controllo del territorio, sono intervenuti lungo la Via Nazionale in quanto era stata segnalata una lite che vedeva coinvolte sette donne tutte di nazionalità straniera. Poiché fin dall’arrivo della Gazzella dell’Arma gli animi erano particolarmente accesi, i militari riuscivano non senza difficoltà a riportare la situazione alla calma anche grazie all’invio di ulteriori equipaggi di rinforzo, reso necessario dalla delicatezza della situazione. All’esito di approfondimenti investigativi tempestivamente avviati, i Carabinieri accertavano che le quattro donne avevano aggredito, picchiandole, le tre connazionali in quanto queste si erano rifiutate di consegnar loro la somma di 200 Euro cadauna che esse pretendevano per consentire loro di esercitare il meretricio nella zona. Le quattro cittadine nigeriane sono state tratte in arresto per estorsione e sfruttamento della prostituzione e, su disposizione della Procura della Repubblica di Nocera Inferiore, sono state tradotte presso la Casa Circondariale di Salerno.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information