Saranno 4 i centri di aggregazione che sorgeranno in Campania grazie al Programma operativo nazionale (Pon) Sicurezza, il progetto cofinanziato dall'Unione Europea per la creazione di luoghi di incontro e socializzazione destinati ai giovani, per tenerli lontani dalla criminalita'.

"Gli spazi - si legge in una nota - permetteranno ai ragazzi di avvicinarsi ad esempi positivi e conoscere il valore della legalita' e del rispetto delle regole grazie a conferenze e dibattiti organizzati da rappresentanti delle istituzioni e del mondo dell'associazionismo". A San Potito Ultra (Av) il centro si chiamera' 'Cittadella della legalita'' in un edificio che ospita gia' un centro sociale, dove si svolgono lezioni di musica, corsi di formazione, convegni. I lavori di ristrutturazione finanziati dal Pon Sicurezza con oltre 330mila euro riguarderanno il piano seminterrato, le aree esterne e il primo piano dove trovera' spazio una sala multimediale per l'educazione alla legalita'. Le attivita' che saranno organizzate all'interno del Centro saranno rivolte sia ai giovani che alle famiglie. A Nusco (Av), verranno recuperati due edifici di proprieta' comunale per la realizzazione del Centro di aggregazione giovanile 'Civitas Felix'. Il Pon Sicurezza ha stanziato quasi 1 milione e mezzo di euro per i lavori di recupero e adeguamento di due immobili. Anche qui e' prevista l'attivazione di una serie di laboratori destinati ai giovani: musica, teatro, informatica, arte e artigianato. Ci sara' inoltre una sala polifunzionale, una per esposizioni e mostre e un laboratorio per la diffusione della legalita'. Il Centro sara' aperto ai giovani della provincia di Avellino, in particolare a quelli residenti nell'Alta Irpinia.

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information