Due uomini sono stati arrestati dagli agenti della squadra mobile di Napoli con l'accusa di tentata estorsione aggravata. La squadra mobile napoletana diretta dal vicequestore Andrea Curtale avendo appreso che la societa' che gestisce le luci votive all'interno del cimitero di Pozzuoli, comune alle porte di Napoli era vittima di richieste di natura estorsiva, ha avviato le indagini.

Gli agenti si sono resi conto che gli operai erano vittime di minacce continue da parte di alcune persone che chiedevano denaro a favore degli "amici si Pozzuoli" per il sostentamento dei detenuti. I due uomini si sono nuovamente presentati al cimitero per minacciare un operaio chiedendo l'incontro con il titolare. E' scattata la trappola della polizia che ha bloccato i due che nonostante un tentativo di fuga sono sati ammanettati e condotti nel carcere di Poggioreale. Uno dei due e' attualmente un libero vigilato e viene ritenuto un elemento di spicco della camorra puteolana.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information