TORRE ANNUNZIATA - I carabinieri del nucleo Investigativo di Torre Annunziata hanno dato esecuzione a un'ordinanza di custodia cautelare emessa su richiesta della Dda partenopea a carico di nove persone

tra affiliati e fiancheggiatori del clan camorristico 'D'Alessandro-Di Martino responsabili a vario titolo di associazione per delinquere di tipo mafioso, associazione per delinquere finalizzata all'elusione di misure di prevenzione patrimoniale, esercizio di scommesse clandestine e riciclaggio di denaro di provenienza illecita. L'operazione costituisce la prosecuzione di quelle del 15 ottobre 2010 e del 23 settembre scorso e ha consentito di consolidare le acquisizioni investigative e di individuare piu' agenzie di scommesse gestite da prestanome ma nella disponibilita' del clan per riciclare denaro di provenienza illecita.

 

I fermi eseguiti stamane dai carabinieri riguardano persone già arrestate il mese scorso nell'ambito dell'inchiesta su un presunto riciclaggio di denaro della camorra attraverso scommesse sportive, e poi tornate in libertà per decisione del gip. Tra loro c'é Maurizio Lopez, all'epoca dei fatti dirigente nazionale dell'ufficio quote e rischi di Intralot spa.





Leggi anche:


Cerca in google

 

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information