Errore
  • DB function failed with error number 145
    Table './CAMPANIANOTIZIE/jos_vvcounter_logs' is marked as crashed and should be repaired SQL=SELECT MAX(time) FROM jos_vvcounter_logs
  • DB function failed with error number 145
    Table './CAMPANIANOTIZIE/jos_vvcounter_logs' is marked as crashed and should be repaired SQL=INSERT INTO jos_vvcounter_logs (time, visits, guests, members, bots) VALUES ( 1594343683, 954, 860, 0, 94 )

Ancora due casi positivi al Coronavirus tra i Casertano e il Napoletano, uno registrato a Frattamaggiore, facendo salire così il bilancio a 7 contagiati, ed un primo caso è stato registrato a Trentola Ducenta. Per Frattamaggiore, a darne notizia è stato il sindaco Marco Antonio Del Prete, con un post su facebook: “Cari concittadini, mi è appena arrivata dall’Asl la comunicazione ufficiale di un altro tampone positivo nella nostra Città. La persona si trovava già in isolamento domiciliare. Tutti i suoi contatti sono stati posti in isolamento e sorveglianza domiciliare. Anche questo caso, ricostruita la storia, sembrerebbe estraneo a tutti gli altri presenti in Città. A Frattamaggiore, dunque, la situazione è la seguente: 7 casi positivi. Le Istituzioni ce la stanno mettendo tutta. Fate la vostra parte.

Mentre per Trentola Ducenta è stata diffusa una nota dal commissario, attualmente reggente del Comune, Andrea Cantadori: “Come era prevedibile, anche a Trentola Ducenta è stato accertato un primo caso dl positivitò al CovIci-19 su una persona che lavorava fuori dal territorio comunale. Non potevamo illuderci che Trentola Ducenta potesse rimanere immune ancora a lungo e che continuasse a essere uno dei pochissimi comuni non interessati da casi di polmonite da Covid-19. Il caso accertato riguarda un concittadino che già si trovava in quarantena insieme alla sua famiglia dal 12 marzo, per cui da quella data, in base alle informazioni in possesso alla ASL, non ha avuto contatti con altri soggetti. L'ASL ha comunque comunicato che la persona contagiata ha avuto contatti solo con i componenti della sua famiglia e che attualmente è seguita a casa e non necessita di ricovero ospedaliero. In base agli accertamenti eseguiti, Il contagio sarebbe avvenuto sempre il giorno 1.2 marzo in altro comune della provincia. Si ribadisce che il soggetto, appena informato del contatto con persona positiva, è stato sottoposto a quarantena dalla A.51 insieme a tutta la famiglia. Il Comune ha attivato con largo anticipo e in via preventiva, già da alcune settimane, le iniziative previste del Governo in caso di positività di almeno un soggetto nell'ambito comunale. Si coglie l'occasione per ricordare, ancora una volta, i comportamenti da adottare: Rimanere in casa (pena per I trasgressori le misure previste dall'art. 650 del codice penale); Concentrare la spesa per alimenti in un solo giorno della settimana; Rispettare le norme igienico-sanitarie in casa e all'esterno; Mantenere le distanze da altri soggetti (almeno un metro). Si ribadisce alla cittadinanza la necessità di attenersi alle fonti ufficiali, quali Comune, Protezione Civile, Prefettura, Autorità sanitarie locali, Ministeri e Governo, diffidando di notizie e informazioni non provenienti da questi Organi. Eventuali comportamenti dannosi, dl possibile rilievo penale, possono essere comunicati agli Organi di Polizia o alla Polizia Municipale, come da istruzioni diramate dal Ministero dell'Interno”.

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information