Pin It

Lo scorso 10 febbraio di mattina presto la fondazione Famiglia di Maria è stata colpita ancora. Nel settembre scorso fu ritrovato un proiettile alla porta d'ingresso e ora qualcuno ha danneggiato una botola nella quale è posizionata una cisterna che alimenta l'impianto di riscaldamento. Tutto il gasolio è stato sottratto lasciando a secco la struttura di via Salvatore Aprea di San Giovanni a Teduccio. Il presidente della fondazione Anna Ricciardi ha commentato il deplorevole gesto: "Pensate di aver vinto ancora una volta voi ma non è così. Avete sottratto il caldo dei termosifoni alle bambine e ai bambini ma non avete tolto la forza di andare avanti e il calore di tutta la mia squadra che si tasserà per rimettere il gasolio". L'episodio è stato denunciato alle forza dell'ordine. Non è la prima volta che viene danneggiata la botola né che viene sottratto gasolio. Dal filmato delle telecamere di videosorveglianza in possesso dell'associazione si vedono tre persone in azione col volto coperto. La Fondazione Famiglia di Maria opera dalla fine del 1800, nel territorio di Napoli Est, a difesa dei minori e delle famiglie che presentano disagi socio-economici. La fondazione accoglie circa cento minori e opera per favorire il diritto all’istruzione e alla formazione attraverso diverse attività. Molte sono state le manifestazioni di solidarietà in seguito all'ennesimo danno subito.

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information