Errore
  • DB function failed with error number 145
    Table './CAMPANIANOTIZIE/jos_vvcounter_logs' is marked as crashed and should be repaired SQL=SELECT MAX(time) FROM jos_vvcounter_logs
  • DB function failed with error number 145
    Table './CAMPANIANOTIZIE/jos_vvcounter_logs' is marked as crashed and should be repaired SQL=INSERT INTO jos_vvcounter_logs (time, visits, guests, members, bots) VALUES ( 1593855875, 1495, 1410, 0, 85 )

Due condanne definitive per traffico internazionale di droga emesse dai Tribunali di Cuneo e Siena ed era latitante da 20 anni. Questo il profilo di Mihallag Boraku, 49enne di origini albanesi, arrestato sabato mattina nel quartiere Ponticelli di Napoli dai poliziotti della Squadra Mobile di Cuneo e Napoli, insieme ai colleghi dello Sco. Ora è in carcere a Secondigliano per scontare una condanna definitiva a 8 anni e 4 mesi. Nel Cuneese era stato fermato nel '98 insieme a un albergatore di Bra, un impiegato di Farigliano e alcuni connazionali: viveva a Bra dove aveva costruito una rete che 'importava' la droga dall'Albania alla Puglia in gommone poi fino in Piemonte. Era l'operazione 'Besa' (in albanese significa giuramento) condotta dalla direzione antimafia di Torino che, a maggio '97, portò al sequestro di duecento chilogrammi di marijuana provenienti destinati al mercato delle province di Cuneo, Asti, Alessandria e Torino. La droga era stata sequestrata in un posto di blocco al casello dell'autostrada di Asti Est sulla Torino-Piacenza: era nel doppiofondo di un un camion che ufficialmente trasportava pesce e altri generi alimentari.

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information