Truffa in danno alle persone anziane. Questa è l'accusa per la quale gli agenti del Commissariato di Portici hanno dato esecuzione a un’ordinanza applicativa della misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal GIP del Tribunale di Napoli su richiesta della locale Procura della Repubblica, nei confronti di Giuseppe Liotti, 38enne napoletano con precedenti di polizia. L’uomo è gravemente indiziato di 5 episodi di truffa aggravata, avvenuti nell'agosto scorso quando, approfittando della minorata difesa delle vittime ultraottantenni, dapprima si è spacciato telefonicamente per il ‘nipote’ in difficoltà, ed in seguito si è presentato presso il domicilio degli anziani in qualità di 'corriere' a cui dovevano essere consegnate le somme di denaro richieste. La svolta all’attività d’indagine è avvenuta nell'ottobre scorso durante un controllo ad un motociclo avvenuto in via Libertà a Portici poiché i poliziotti hanno notato nel conducente una forte somiglianza con la persona che nel mese di agosto aveva consumato diverse truffe a Portici e che, in più occasioni, era stata ripresa dalle telecamere di videosorveglianza installate presso i luoghi di residenza delle vittime.

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information