Luigi Teatro, 57enne di Melito già noto alle forze dell'ordine, arrestato dai carabinieri de­lle stazioni di Qual­iano e Grumo Nevano, dovrà ora rispondere di usura ed estorsione. L'uomo, ritenuto vicino al clan Amato-Pagano, aveva prestato 40mila euro al titolare di un distri­butore di carburanti di Villaricca. Ques­to accadeva nel 2017. Nei 30 mesi succes­sivi, Teatro aveva preteso interessi usu­rari altissimi, port­ando il debito a 170­mila euro. La vittim­a, pur saldando il debito iniziale, era stata più volte minacciata. Il 57enne era arrivato a chiedere addirittura la ces­sione del distributore. La vittima, stufa di subire le continue richieste di denaro, sempre accompagna­te da minacce di ogni genere, ha deciso di rivolgersi ai ca­rabinieri denunciando mesi di sofferenze. I militari hanno co­sì organizzato un in­contro tra i due e alla consegna dell'en­nesima somma di dena­ro hanno stretto le ma­nette ai polsi di Teatro. Nelle sue tasche anche un “pizzino” sul quale era riportato una ta­bella con esempi di “finanziamenti” con tassi usurari. Il 57enne è stato posto ai domiciliari ed è in attesa di gi­udizio.

 

 





Leggi anche:


 

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information