Carabinieri della stazione di Sant’Anastasia, A seguito della denuncia sporta da un imprenditore edile, i carabinieri di Sant’Anastasia hanno dato esecuzione, nei confronti di due uomini del luogo, ad un’ordinanza di custodia cautelare per estorsione con il metodo del ‘cavallo di ritorno’. Secondo quanto è stato accertato dalle indagini dei militari, gli arrestati sarebbero il mandante e l’esecutore dell’estorsione. Dopo aver rubato un furgone che la vittima utilizza nella sua impresa, avevano chiesto 700 per la restituzione. La vittima aveva ceduto ma aveva pagato solo la metà. Al momento del pagamento però aveva registrato un video con il cellulare mentre consegnava il denaro. Il video, insieme ai tabulati in particolare, sono stati determinanti per le indagini. Sono finiti ai domiciliari un 38enne e un 40enne.

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information