Due persone, nella giornata di ieri, sono state tratte in salvo dalla Guardia Costiera di Napoli. I militari sono intervenuti a bordo di un'imbarcazione in procinto di affondare nelle acque antistanti Castel dell'Ovo. Il mayday è stato lanciato da uno dei due passeggeri dell'unità che ha comunicato ai militari in servizio nella Sala operativa della Capitaneria di Porto di Napoli di essere alla deriva a bordo del tender asservito all'imbarcazione, ormai abbandonata, sul quale i due si erano messi in salvo. Sul posto è stata inviata l'unità navale CP 890 che è giunta nella posizione segnalata dopo pochi minuti. L'equipaggio della motovedetta ha individuato il punto dell'affondamento recuperando in mare tutto il materiale galleggiante presente e pericoloso per la navigazione. I malcapitati, a bordo del tender, sono stati rimorchiati in porto a cura di un'unità da diporto presente in zona, giungendo sani e salvi. Nello specchio acqueo dove l'unità era affondata sono stati effettuati rilievi e accertamenti atti a scongiurare l'ipotesi di potenziali inquinamenti, mentre i passeggeri sono stati accompagnati negli uffici del Comando al fine di poter ricostruire le dinamiche dell'evento.

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information