I militari della Compagnia Carabinieri di Pozzuoli in collaborazione con l’Arma locale hanno tratto in arresto a Pomigliano d’Arco Salvatore Somma, 33 anni, in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale di Napoli per i reati di rapina aggravata e tentato omicidio in concorso. Il provvedimento è scaturito dalle indagini per la rapina perpetrata lo scorso 20 luglio, poco dopo la mezzanotte, presso la sala scommesse di via Campana a Quarto in cui rimase gravemente ferito il dipendente Diego Scaramuzzo.

Gli elementi raccolti mediante l’analisi di immagini di sistemi di videosorveglianza privata e le attività tecniche condotte hanno dapprima permesso di configurare un solido quadro indiziario a carico di Beniamino Cipolletta, 23 anni, Beniamino Cipolletta, 19 anni e Vincenzo Baia, 29 anni, tutt’ora detenuti e successivamente a carico di Salvatore Somma quale ultimo autore della efferata azione criminosa. Il suo compito fu condurre l’auto. Nel mentre veniva perpetrata la rapina, inoltre, la nascose e la posizionò in modo da poter fuggire più velocemente; nel frattempo faceva da “palo”. Somma è stato condotto nella casa Circondariale di Napoli – Poggioreale.

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information