Litiga al bar, spara un colpo di fucile e ferisce due persone: è accaduto nelle ore scorse in piazza Mazzini a Cicciano, in provincia di Napoli. L'autore, un 48enne, è stato arrestato dai carabinieri. La lite, nata per futili motivi, stava per trasformarsi in una tragedia: per sostenere le sue ragioni, Pasquale Manzi, già noto alle forze dell'ordine, ha imbracciato una doppietta da caccia e, puntando l'arma contro il suo contendente, ha fatto fuoco. Ferito alle gambe un 33enne e anche un 30enne del tutto estraneo alla discussione, colpito da alcuni pallini rimbalzati al suolo. I due feriti sono stati ritenuti guaribili in 10 giorni. Immediate le indagini dei carabinieri della stazione di Cicciano e della sezione operativa di Nola. Raccolta la denuncia dei feriti e ascoltate le testimonianze dei presenti, i militari hanno identificato il responsabile, nel frattempo irreperibile. Le ricerche sono continuate fino alla notte scorsa quando i carabinieri, con un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Nola, hanno individuato e arrestato Manzi.

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information