Non voleva accettare la separazione. Un 32enne di Marigliano picchiava la moglie 28enne minacciandola anche con un'ascia. Con questa accusa i carabinieri della stazione di San Vitaliano e della sezione radiomobile di Castello di Cisterna lo hanno arrestato. La donna aveva deciso di andar via di casa per stare in un appartamento preso in affitto ma lui l'aveva trovata. Così l’ha aggredita sotto casa e presa a calci e pugni. Per fortuna la ragazza è riuscita a chiamare il 112 in un momento di tregua.

Nell'auto del marito i carabinieri hanno trovato un'ascia, quella con cui, come ha poi denunciato la moglie, aveva minacciato la donna nei giorni precedenti. Le minacce e le violenze si protraevano da mesi. L'uomo al termine delle formalità è stato rinchiuso in carcere. La vittima è stata medicata in ospedale e dimessa con cinque giorni di prognosi.

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information