Ubriaco inseguito e bloccato dai carabinieri dopo una corsa a folle velocità. Per evitare l'arresto minaccia di morte i militari e li aggredisce mordendo al dito uno di questi. Come se non bastasse, viene trovato in possesso di una pistola scacciacani. Per questo motivo a Torre del Greco i carabinieri della stazione Capoluogo, insieme a colleghi del reparto Radiomobile, hanno tratto in arresto Antonio Esposito, 38 anni, già noto alle forze dell'ordine.
I militari sono intervenuti su via Litoranea dopo una segnalazione al 112 che indicava un'auto che transitava ad alta velocità. La vettura guidata da Esposito è stata intercettata e inseguita. Una volta raggiunto Esposito ha provato a disfarsi di una pistola, che è stata poi recuperata e sequestrata e che è risultata essere una scacciacani. Durante l'arresto, l'uomo ha opposto resistenza, arrivando a minacciare di morte e a mordere a un dito un carabiniere (che ha riportato lievi lesioni). Sottoposto a test alcolemico, è risultato con un tasso di 1,56 g/l. Esposito è stato giudicato con rito direttissimo: il magistrato ha convalidato l'arresto e in attesa di processo gli ha applicato le misure cautelare dell'obbligo di firma e dell'obbligo di dimora con permanenza in casa dalle 21 alle 7.

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information