Nel quadro della costante attività di controllo del territorio finalizzata alla prevenzione e repressione degli illeciti di natura ambientale, volti a riscontrare il corretto iter di smaltimento degli scarti di lavorazione, l’illecita immissione di acque sporche nella pubblica fognatura, i finanzieri del Comando Provinciale di Napoli hanno scoperto e sequestrato, nei comuni di San Giorgio a Cremano e Portici, varie attività commerciali/industriali che violavano i precetti del testo unico ambientale. In particolare, le fiamme gialle della Compagnia di Portici, congiuntamente agli uomini dell’Ufficio Locale Marittimo della Capitaneria di Porto di Portici e con l’ausilio del personale tecnico specializzato dell’A.R.P.A. Campania e G.O.R.I., nel corso dei vari controlli eseguiti nei confronti di esercizi commerciali ed attività abusive dislocate sul territorio di competenza, hanno sequestrato 4 autocarrozzerie, denunciando all’Autorità Giudiziaria competente i rispettivi proprietari, in quanto prive di titolo abilitativo di natura ambientale (A.U.A.), necessario per lo scarico delle acque reflue di natura industriale in pubblica fognatura in assenza di apposito impianto di depurazione ed il rilascio in atmosfera dei fumi provenienti dall’attività di verniciatura privi di idonei impianti di filtraggio. Al termine del servizio, sono state comminate, altresì, varie sanzioni amministrative sia nel settore ambientale che tributario, per irregolare tenuta del registro di carico e scarico rifiuti, nonché per essere risultate attività sconosciute al fisco, prive di partita iva ed insolventi agli obblighi fiscali.

 

 





Leggi anche:


Cerca in google

 

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information