Uccisa brutalmente all'interno del suo stesso appartamento, colpita più volte con un bastone, soffocata forse con un cavo del telefono. È stata trovata a Cassano allo Ionio, nel Cosentino, Romina Iannicelli, 44enne, che da quanto si è appreso da poco è originaria di Napoli. Ancora un femminicidio. E' stato infatti arrestato Giovanni Di Cicco, il marito della donna, che ha confessato. Su di lui fin dall'inizio si erano concentrati i sospetti di inquirenti e investigatori per il brutale omicidio. "L'avrebbe prima picchiata, un vero e proprio pestaggio, e poi colpita con un bastone, e avrebbe tentato di soffocarla, forse con un cavo del telefono", ha detto il procuratore di Castrovillari, Eugenio Facciolla.

A dare l'allarme, erano stati alcuni parenti, che avevano appuntamento in mattinata con la donna. Quando non si è presentata e non ha risposto al telefono, si sono precipitati a casa, temendo che fosse successo qualcosa, ma per lei non c'era più nulla da fare. Romina, incinta di pochi mesi, era già morta. Inutilmente i parenti della vittima hanno cercato il marito, Giovanni De Cicco, per capire cosa fosse successo in casa, trovata totalmente a soqquadro. Per ore irrintracciabile, è stato fermato dai carabinieri nel pomeriggio. Avrebbe detto che era sotto l'effetto di droga quando ha ucciso la moglie, un dato, secondo gli investigatori, da prendere con le molle e sul quale saranno fatti accertamenti. Non ancora chiaro del tutto il movente del delitto, maturato in un contesto di degrado.

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information