Furto della Natività e di una decina di pastori dal presepe allestito all'esterno del teatro don Peppe Diana in viale Tiziano a Portici. L'episodio, già verificatosi con modalità analoga nel dicembre 2016, è stato denunciato ai Carabinieri della locale stazione. Il presepe realizzato dai volontari della chiesa del Sacro Cuore è stato donato alla città come simbolo di attenzione ai poveri e al prossimo ed è un invito alla coesione e all'unità. Il parroco della chiesa del Sacro Cuore, Giorgio Pisano, fa sapere di «non volere aggiungere di nuovo i pastori perché la gente si accorga di questo vuoto» e spiega: «Occorre proteggere la nostra città dalle piccole cose, dalle cose che possiamo custodire. Ho potuto constatare che tanti non si accorgono di questo simbolo e non si sono accorti del furto. Si corre veloci». E nel teatro don Diana si è esibito il coro delle voci bianche del San Carlo mentre il presepe era semivuoto.

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information