Attimi di terrore vissuti stamattina all’ufficio postale dell’Arenaccia, dove è stata messa a segno una rapina: una banda criminale formata da quattro persone col volto coperto da maschere rigide è entrata da un buco praticato nel pavimento dell’ufficio postale di via Polveriera 3, scavato in comunicazione con le fogne. I malviventi, armati di pistole, asce e spranghe di ferro, hanno fatto razzia dei soldi in contanti in quel momento nella disponibilità di dipendenti e utenti. Per lunghi minuti hanno inoltre puntato le pistole sul volto dei dipendenti in attesa di scardinare le cassette postali. Il bottino delle cassette ammonta a circa 90 mila euro. Quella perpetrata oggi all’ufficio postale dell’Arenaccia è l’ottava rapina subita nell’arco degli ultimi due anni. L’ultima il mese scorso configurata, a differenza di quella di oggi, come una vera e propria aggressione. Decine le volanti di polizia e carabinieri accorse dopo l’allerta lanciata da passanti e dipendenti. Sul posto è intervenuto anche il 118 per i malori registrati tra i dipendenti e gli avventori dell’ufficio postale con crisi ipertensive e frequenza cardiaca altissime per lo choc subito. Otto di essi sono stati trasportati in pronto soccorso. Altri pazienti stanno aspettando una seconda ambulanza.

 

 





Leggi anche:


Cerca in google

 

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information