Sgominata dai carabinieri una banda di rapinatori composta da sei persone, sospettati di aver messo a segno tre colpi. I militari li hanno bloccati prima che portasse a termine un'altra rapina in banca. Sventata anche una rapina a un rappresentante di gioielli. I militari della stazione Chiaia di Napoli hanno notificato agli indagati sei misure cautelari (cinque andranno in carcere e una agli arresti domiciliari) gravemente indiziati, a vario titolo, di rapina aggravata, ricettazione ed evasione. A coordinare l'attività investigativa, iniziata il 9 agosto 2017, dopo una rapina ai danni di un istituto di credito, sono stati i procuratori aggiunti di Napoli Rosa Volte e Raffaello Falcone. In quell'occasione due componenti la banda, armati di pistola e con il viso parzialmente coperto, si fecero consegnare dai dipendenti 2.500 euro, fuggendo poi in sella a uno scooter rubato. L'esame dei video acquisiti nell'ambito delle indagini ha consentito di individuare tutti i componenti la banda e di scoprire che prima di essere bloccati erano state messe a segno tre rapine ai danni di istituti bancari e di uffici postali di Napoli, commesse prima dell'inizio delle attività di monitoraggio, e di una rapina alla Banca Popolare di Bari di via Arenaccia, a Napoli. In flagranza sono stati arrestati cinque indagati, prima di una rapina a una rappresentante di gioielli. In questa circostanza i carabinieri hanno recuperato una pistola a salve priva di tappo rosso e un adesivo riproducente la targa di un motociclo. A uno degli indagati è stato contestato anche il reato di evasione: malgrado si trovasse agli arresti domiciliari nel Nord Italia, sarebbe tornato in Campania per aiutare i complici. Secondo gli inquirenti è stato bloccato un gruppo criminale caratterizzato da una elevata pericolosità, in considerazione della gravità dei reati commessi e dei numerosi precedenti penali, anche specifici, risultati a carico dei suoi componenti.

 

 





Leggi anche:


Cerca in google

 

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information