Il forte vento e la pioggia di ieri ha causato non pochi danni in Campania e i cimiteri non sono stati risparmiati. Dopo la tempesta di ieri il cimitero di Poggioreale è stato chiuso per i molti alberi caduti. A denunciare la situazione di grave disagio, specie nel napoletano, Gennaro Tammaro e Alessio Salvato, delegati Efi (Eccellenza Funeraria Italiana, sindacato di categoria delle imprese funebri) per la Campania: "Sono caduti tantissimi alberi, parecchi percorsi erano impraticabili. Comprendiamo la straordinarietà dell'evento delle scorse ore ma non è la prima volta che a Poggioreale accade ciò". Nel mirino l'amministrazione cittadina: "A quanto ci risulta gli alberi erano stati già monitorati dagli agronomi del Comune. Anche senza il forte vento delle scorse ore, già in passato per eventi di ben più lieve caratura alberi importanti erano crollati. Se la situazione era nota, e se sono stati effettuati tutti i rilievi del caso, perché stamattina si contano tantissimi cedimenti?".
"La situazione a Poggioreale è al collasso - concludono Tammaro e Salvato - e il prossimo sciopero dei seppellitori che non prendono stipendi da circa 4 mesi lo dimostra. È il momento di fare qualcosa, in fretta".

 

 





Leggi anche:


asips

Cerca in google

 

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information