Bancarotta fraudolenta: la Guardia di Finanza di Nola sequestra le quote della società che di fatto gestisce l’azienda Teatro Sannazaro, nonché i beni utilizzati per io svolgimento delle attività artistiche nello storico teatro napoletano, oggetto di condotte distrattive. In data odierna, nell'ambito di un’indagine coordinata da questa Procura della Repubblica, i militari della Compagnia della Guardia di Finanza di Nola hanno dato esecuzione ad un decreto di sequestro preventivo emesso dal GIP presso il Tribunale di Nola, concernente le quote sociali della società ESMERALDA S.r.l. - subentrata nella gestione dell’azienda Teatro Sannazaro, dopo svariate cessioni societarie, alla società fallita LA.MA.ING. S.r.l. - nonché i beni di detta società fallita quali: materiale da palcoscenico, macchinari, impianti scenici, costumi di scena, macchine elettroniche utilizzati per l’organizzazione e lo svolgimento delle rappresentazioni artistiche, in quanto oggetto di condotte distrattive. Il provvedimento giudiziario scaturisce da un'attività di indagine diretta e coordinata da questa Procura, che ha portato alla luce il delitto di bancarotta fraudolenta in relazione alla società LA.MA.ING. s.r.l fallita nell’anno 2016, come da sentenza dichiarativa emessa dal Tribunale di Nola. In particolare, gli approfondimenti investigativi espletati hanno consentito di appurare che la compagine societaria della società fallita, allo scopo di sottrarre alla garanzia dei creditori l'azienda Teatro Sannazaro, ha posto in essere specifiche condotte volte a dissimulare il compendio aziendale attraverso un susseguirsi di cessioni ed acquisizioni di quote sociali all'interno della stessa compagine societaria, composta da soggetti legati altresì da rapporti familiari. Invero, si sono delineate condotte delittuose di bancarotta fraudolenta patrimoniale e documentale in capo al gruppo familiare che ha continuato nella gestione del citato teatro mediante un nuovo soggetto economico, la ESMERALDA S.r.l. Tale condotta illecita ha determinato un danno ai creditori quantificato in € 1.581.182,84. L'operazione odierna costituisce un ulteriore positivo risultato raggiunto dall'Autorità Giudiziaria e dalla Guardia di Finanza impegnate quotidianamente nelle attività volte al contrasto dei crimini finanziari e, in generale, a tutela della sicurezza economico finanziaria dell’area nolana.

 

 





Leggi anche:


asips

Cerca in google

 

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information