Raid nel centro storico di Napoli di una gang di giovani ai danni di un 50enne. L'uomo stava scaricando della merce a largo Giusso, la piazzetta che si apre tra i vicoli a ridosso della Chiesa di San Giovanni Maggiore Pignatelli, quando è stato avvicinato da alcuni ragazzi. La comitiva ha cominciato a infastidire l'uomo e a rubargli le bibite che stava scaricando per terra, posizionando delle cassette sul pavimento. Quando il 50enne ha reagito, intimando ai ragazzi di smetterla e cercando di riappropriarsi delle bibite, è scattata l'aggressione violenta che ha lasciato la vittima tramortita a terra. I ragazzi hanno accerchiato l'uomo e gli hanno scaricato addosso calci, pugni e percosse soprattutto al volto, procurandogli anche una frattura all'orbita. L'aggressione è durata una manciata di minuti, poco prima delle 22, e gli aggressori si sono dileguati subito dopo aver lasciato l'uomo tramortito a terra. Sul posto sono intervenuti i carabinieri che hanno soccorso la vittima, trasportandola all'ospedale Pellegrini, dove la vittima è stata medicata con una prognosi di 30 giorni per i violenti traumi contusivi e la frattura nell'area orbitale. L'uomo ha riferito ai carabinieri di essere stato colpito brutalmente da alcuni ragazzi perché si era opposto al loro tentativo di rubargli le bibite.

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information