Il Comune di Ottaviano (Napoli) si è costituito parte civile nel processo contro il presunto piromane arrestato a luglio del 2017 a Torre del Greco, nel Napoletano, con l'accusa di aver appiccato il rogo e distrutto 10mila metri quadrati di vegetazione nel Parco nazionale del Vesuvio.

L'uomo è stato condannato a quattro anni e mezzo di carcere, mentre il risarcimento a favore del Comune di Ottaviano sarà stabilito in separata sede. Lo rende noto il sindaco di Ottaviano, Luca Capasso. "Lo abbiamo ritenuto un gesto doveroso, perché il Parco siamo tutti noi e perché i danni provocati dagli incendi della scorsa estate hanno riguardato e riguardano un intero territorio. Il Comune di Ottaviano è l'unico ente pubblico ad aver formalizzato la costituzione di parte civile", spiega il primo cittadino di Ottaviano.

 





Leggi anche:


Cerca in google

 

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information