E' rientrato in Italia, scortato dal personale del Servizio per la cooperazione internazionale di Polizia (Scip), Salvatore Longo, 45enne napoletano latitante da dieci anni e condannato dal tribunale di Verona a 9 anni di reclusione per usura ed estorsione. L'uomo è stato scovato alcuni mesi fa in Messico grazie alle indagini della Dia di Padova.

Longo, legato secondo le indagini al clan camorristico 'Licciardi', viveva a Tijuana sotto il falso nome di Francisco Javier Gonzales, gestiva un'attività commerciale nel settore della ristorazione, si era risposato e con la nuova compagna aveva avuto due figli. La collaborazione tra lo Scip, gli ufficiali di collegamento e le autorità messicane ha fatto sì che Longo venisse espulso verso l'Italia. Arrivato all'aeroporto di Fiumicino, Longo è stato arrestato e messo a disposizione dell'autorità giudiziaria.

 





Leggi anche:


Cerca in google

 

stoccata.jpg

 

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information