Il titolare di un'agenzia di scommesse di Casoria e suo figlio sono stati aggrediti due volte, nel giro di un paio d'anni, per indurli a pagare gli interessi usurai di un debito contratto qualche tempo prima. Inoltre lo stesso imprenditore è stato anche minacciato perché aveva presentato una denuncia alle forze dell'ordine. Le indagini sono andate avanti. E nella mattinata di oggi i carabinieri di Casoria hanno eseguito quattro ordinanze di custodia cautelare nei confronti di altrettante persone, tutte residenti ad Afragola, che devono rispondere delle accuse di usura e tentata estorsione aggravata. I provvedimenti sono stati emessi dal gip del tribunale di Napoli Nord su richiesta della Procura.





Leggi anche:


asips

Cerca in google

 

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information