Circa 72 tonnellate di rifiuti speciali (in prevalenza parti meccaniche di autoveicoli) sono state sequestrate dalla Guardia di Finanza a Napoli. Quattro persone - si tratta di cittadini stranieri - sono state denunciate alla magistratura. L'indagine ha avuto inizio quando nel porto di Napoli i finanzieri hanno bloccato un furgone sbarcato da una nave proveniente dalla Sicilia. All'interno del veicolo, guidato da un cittadino straniero, c'erano parti meccaniche di motori di auto e lamierati. Successivamente i militari del II Gruppo di Napoli hanno individuato l'area - appena fuori città - dove il furgone era diretto. Ed hanno sorpreso altri tre stranieri che stavano scaricando da un altro furgone altri rifiuti speciali per trasferirli in un container. Ora gli investigatori stanno lavorando per accertare la destinazione finale dei rifiuti sequestrati. I finanzieri hanno inoltre sequestrati i due furgoni, oltre a quattro container.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information