I carabinieri hanno fatto irruzione nella notte, nell'androne di uno stabile del rione Sanità a Napoli, sorprendendo un uomo, ritenuto il capo di uno degli storici clan del rione insieme ad altre due persone, una delle quali è stata trovata in possesso di una arma semiautomatica. L'uomo aveva una pistola calibro 9, con 5 cartucce nel caricatore. E' stato arrestato dopo un inutile tentativo di fuga. Si tratta di un 27enne della zona dove è attivo, per il traffico degli affari illeciti, anche il clan Savarese. Dopo l'irruzione i militari della Compagnia Stella hanno individuato e riconosciuto il capo clan che nel frattempo si era allontanato. E' un 63enne attualmente libero vigilato dopo un condanna per 416 bis, che poi è stato trovato nella sua abitazione a dormire. Le indagini dei militari continuano per accertare se l'arma è stata usata per fatti di sangue o intimidazione e per la ricerca del terzo uomo, in fuga. L'arrestato è stato condotto nel carcere di Poggioreale





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information