Saranno spostati nell'Auditorium di Scampia altri 50 rom del campo di via Cupa Perillo, quartiere Scampia di Napoli, dove lo scorso 27 agosto è divampato un incendio. Il gruppo si va ad aggiungere ai 27 che furono trasferiti subito dopo l'incendio. Come spiegato dall'assessore al Welfare del Comune di Napoli, Roberta Gaeta, si sta procedendo "per cerchi concentrici" andando a spostare in primo luogo chi vive più in prossimità dell'area in cui sono divampate le fiamme e dove ancora oggi persistono fumi. La decisione - a quanto si apprende - è stata presa nel corso di un incontro che si è svolto ieri sera a Palazzo San Giacomo e che ha visto la partecipazione della comunità Rom, delle associazioni e del presidente della VIII Municipalità, Paipais che per stamattina ha convocato una riunione dei capigruppo del Consiglio municipale per illustrare le decisioni maturate. Intanto - a quanto appreso - è in corso un sopralluogo a cui sta partecipando il capo di gabinetto del Comune, Attilio Auricchio, alla caserma Boscariello, concessa dal Ministero della Difesa. Lì si potrebbe allestire "un'area temporanea e attrezzat in cui saranno successivamente trasferiti circa 300 rom compresi quelli attualmente sistemati all'Auditorium.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information