Un 66enne di Sant'Antonio Abate (Napoli), mentre era impegnato a lavorare il suo terreno, ha notato tra le sterpaglie qualcosa che gli sembrava una sacca. Tirando un lembo di tessuto è invece venuto fuori un giubbotto antiproiettile, al cui interno c'era una pistola avvolta in un fazzoletto. Sorpreso e spaventato, ha chiamato i carabinieri della stazione locale che hanno prelevato e sequestrato il giubbotto, una semiautomatica con matricola abrasa e cartucce. L'arma sarà inviata al Racis per le perizie per comprendere se sia stata utilizzata durante recenti fatti di intimidazione o di sangue.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information