Picchia la fidanzata e le sottrae il telefono per procurarsi i soldi per la droga. Poi fugge sul tetto dove viene inseguito dai carabinieri e gli lancia contro dei sassi. É accaduto a Sant'Antonio Abate dove è stato arrestato un 26enne già noto alle forze dell'ordine. Non era la prima volta che la ragazza veniva picchiata perché al fidanzato servivano i soldi per la droga. Questa volta, però, ha avuto coraggio e ha chiamato il 112. I militari sono arrivati sul posto e hanno bloccato il ragazzo sul tetto della propria abitazione, dove aveva tentato di scappare, ora è in attesa del rito direttissimo. La ragazza è stata visitata dal personale sanitario e le sono state medicate le contusioni, guaribili in pochi giorni.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information