Pin It

Gli agenti della Sezione Misure di Prevenzione Patrimoniali della Questura di Napoli, in collaborazione con gli agenti del commissariato di Afragola, hanno dato esecuzione a un decreto di sequestro di beni nei confronti di Pasquale Puzio, 42 anni, esponente di spicco del clan Moccia attivo ad Afragola e con articolazioni territoriali a Casoria e Arzano, nel napoletano.

Il valore complessivo dei beni sotto sequestro e' di circa 1,5 milioni di euro. Puzio e' destinatario di una ordinanza di custodia cautelare in carcere del giugno 2010 e gia' allora era stato disposto un decreto di sequestro preventivo. L'uomo e' chiamato "Pasqualino l'Avvocato", in virtu' dei rapporti con gli avvocati difensori della famiglia Moccia, essendo persona di fiducia dei vertici del clan, e mantenendo per loro i contatti con i vari capi zona, e gestisce anche l'attivita' di concessione, abusiva, del credito e del recupero crediti adottando, talvolta, metodi tipicamente camorristici. A lui e alla moglie sono intestati e quindi sequestrati un appartamento in corso Napoli ad Afragola; quote e l'intero patrimonio aziendale della societa' "V.R. Service Group srl"; il 50% della societa' "V.R. Service sas di Veneziano Raffaele; 4 libretti ordinari presso la filiale di poste Italiane ad Afragola; un rapporto bancario presso l'agenzia BNL Paribas filiale ad Afragola; tre rapporti bancari presso l'agenzia della Cariparma filiale di Afragola; 10 auto.

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information