Tre uomini sono stati arrestati dai carabinieri a Caserta con l'accusa di avere tentato di uccidere la scorsa notte il titolare di una paninoteca.

I carabinieri della compagnia di Caserta nel giro di poche ore hanno fatto luce sulla vicenda e arrestato le tre persone, due delle quali si trovavano agli arresti domiciliari e imparentate con la vittima sfuggita alla morte per miracolo. Infatti, i colpi di pistola si sono conficcati nel chiosco all'interno del quale l'uomo stava preparando dei panini. E' accaduto in viale degli Atleti nel centro di Caserta. Gli arrestati sono Lucio Zampella di 45 anni, Davide Reale, 24 e Nicola Salzano 19. Tra Zampella e il commerciante, vittima di una presunta estorsione, c'era gia' stata a luglio un precedente litigio. Nella circostanza a seguito della denuncia del gestore della paninoteca furono arrestati Zampella e il figlio. Ieri notte Lucio Zampella e' evaso dai domiciliari e con Reale, anch'egli sottoposto agli arresti a casa ma per altre ragioni, con Salzano si e' recato in viale degli Atleti pistola in pugno per tentare di uccidere il gestore della paninoteca. I tre indagati sono stati rinchiusi nel carcere di Santa Maria Capua Vetere.

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information