I carabinieri del reparto territoriale di Aversa (Caserta), sin dalle prime ore della notte, sono impegnati nella cattura di alcuni esponenti di spicco del clan dei casalesi. Gli arrestati sono ritenuti responsabili di numerose estorsioni ed attentati dinamitardi nei confronti imprenditori e commercianti dell'agro-aversano.

Il fermo si e' reso necessario al fine di interrompere la "raccolta" della rata estorsiva di Ferragosto. Le attivita' d'indagine sono state coordinate dalla direzione distrettuale antimafia di Napoli. I carabinieri hanno tratto in arresto a Teverola (Ce) e Olbia, quattro persone esponenti di spicco del clan dei casalesi - gruppo Schiavone, ritenuti responsabili di numerose estorsioni nei confronti di imprenditori e commercianti nonche' di attentati dinamitardi contro le loro attivita' commerciali. Tra gli arrestati figura il capo-zona del clan nei comuni di Teverola e CarinarO (Ce). Uno degli arrestati e' stato catturato dai carabinieri di Aversa (Ce) non appena sbarcato dal traghetto ad Olbia dove si era recato, unitamente ai famigliari, per trascorrere le ferie estive.

 





Leggi anche:


Cerca in google

 

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information