Accertato un sesto caso di contagio da Coronavirus ad Aversa. A comunicarlo è stato il sindaco Alfonso Golia nel suo consueto video messaggio di aggiornamento (clicca qui) sull’andamento dell’epidemia nella città normanna.

“Purtroppo devo informarvi che abbiamo un sesto caso positivo ad Aversa. Un concittadino di 35 anni che ho sentito, sta bene ed ha avuto la freddezza e la lucidità ai primi sintomi di contattare immediatamente il medico curante e, in attesa del tampone, si è autoisolato volontariamente. Un comportamento responsabile che ha permesso di evitare un contagio a catena. A lui vanno i nostri più sentiti auguri di pronta guarigione. Relativamente alla nostra città abbiamo quindi 6 casi positivi; 47 negativi e 21 in attesa. A proposito delle procedure messe in atto, il funzionamento dei protocolli e dei tamponi, vi consiglio di vedere la diretta fatta questo pomeriggio con la Dott.ssa Siciliano Responsabile dell’OPC (clicca qui) in cui rispondiamo anche a quesiti comuni e sfatiamo falsi luoghi comuni. Come sapete, questa sera il Presidente del Consiglio Conte ha illustrato al Paese il nuovo Decreto. Sostanzialmente si uniformano tutti i decreti, si dà potere ai Presidenti di Regione di attuare ulteriori misure a salvaguardia della salute. Soprattutto si inaspriscono le pene. Di molto. Ora essere trovati in strada senza una reale e urgente motivazione significa incorrere in sanzioni molto dure. Complici le temperature più rigide e il circolare di stati febbrili “di stagione” è un motivo in più per restare a casa. La Regione Campania ha inoltre stabilito che i pagamenti dei bolli auto in scadenza dal 22/3 al 31/5 vengono prorogati al 30/6/2020. Invito inoltre i titolari di piccole aziende e delle imprese della nostra città a contattare l’apposito sportello istituito dal Comune per consulenze e supporto gratuito al numero 081 180 98 694. Ci sono nuove misure da parte del governo ed è utile informarsi. Cari concittadini, il bollettino nazionale ci dice che per il terzo giorno i numeri si stabilizzano. Ma le morti sono aumentate. Questa settimana e la prossima sono fondamentali per conoscere quanto e come si è evoluta o frenata l’epidemia. Sono giorni in cui la stanchezza, l’insofferenza potrebbero prevalere. Ma dobbiamo essere forti e farci forza a vicenda. Ne usciamo solo se siamo uniti. Auguro a tutti voi buona serata, vi abbraccio tutti e come voi non vedo l’ora che tutto finisca. Andrà tutto bene e io sarò, come sempre, qui ad aggiornarvi”.

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information