Non è ancora stato scoperto il responsabile del furto della corona del crocifisso rubato dal Duomo di Marcianise ma i carabinieri stanno cercando di chiudere il cerchio attorno all’uomo che giovedì si è intrufolato nel luogo di culto. L’uomo potrebbe essere stato individuato grazie alle telecamere piazzate all’interno della chiesa di don Paolo Dello Stritto e pare che si tratti di uno straniero residente nella zona di Santa Maria Capua Vetere. La corona portata via non è quella in oro (che è tenuta nascosta in un posto segreto) bensì una copia in ottone, ma resta comunque il gesto che ha colpito tutta la comunità di fedeli marcianisana. Per questo motivo i militari sono impegnati a cercare di assicurare alla giustizia l’uomo che è stato accusato del furto. Scoperto solo dopo 12 ore grazie alla segnalazione di un fedele che, guardando la statua, si è accorto dell’assenza della corona. In un primo momento si era anche ipotizzato che fosse stata spostata, ma poi, grazie alle telecamere, è stato confermato che si è trattato di un furto.

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information