“Dando seguito a quanto precedentemente comunicato ai Distretti Sociosanitari 19 e 20, considerato che non sono ancora pervenute da parte dei Comuni le attestazioni circa gli appostamene i in bilancio delle somme da trasferire nel Fondo Unico d'Ambito per la spesa socio-sanitaria al 2020/2021, nonché le Convenzioni relative alla costituzione dell'Ambito, con la presente, si comunica, che relativamente alla parte sociale, l'Ambito C7 non ha copertura finanziaria a partire dal 1 gennaio 2020”. Questo è quanto si legge dalla nota diffusa dal Comune di Lusciano riguardo i fondi a supporto dell’Ambito C7, di cui fanno parte i Comuni di Parete, Frignano, Casal di Principe, Villa di Briano, San Cipriano d’Aversa, Trentola Ducenta, San Marcellino, Villa Literno, Casapesenna e Lusciano come Comune capofila. “Si precisa che il Comune di Lusciano, Capofila dell'Ambito C7, non può assumere decisioni circa eventuali proroghe, senza copertura finanziaria. Orbene, alla luce di quanto sopra esposto, sarà nostra premura comunicare alle SSLL disposizioni diverse, appena la situazione sarà rientrata. Tanto si comunica e si resta a disposizione per ogni eventuale richiesta di chiarimenti”, conclude la nota.

Per tempo è stato l’Ente comunale di Lusciano ad anticipare i fondi necessari a tutti i servizi dell’Ambito C7 ma attualmente, dal momento che alcuni Comuni sono in ritardo con i pagamenti, sono iniziati a sorgere dei problemi di gestione nei servizi svolti dallo stesso Ambito, specie nell’importantissimo capo del socio-sanitario. Il Comune di Lusciano ha elaborato un piano di rientro per i Comuni che non sono ancora in regola con i pagamenti e il sindaco Nicola Esposito ha già lanciato un appello alle altre fasce tricolori invitandoli a sottoscriverlo: “Il Comune di Lusciano, pur essendo capofila, purtroppo non più anticipare per nome e per conto dell’Ambito e quindi chiedo ai colleghi sindaci la massima collaborazione e sottoscrivere l’accordo di rientro credito, pur nel rispetto degli altri sindaci che pagano regolarmente, per continuare ad andare avanti con tranquillità come abbiamo sempre fatto”.

I Comuni di Casal di Principe, Villa di Briano, San Cipriano d’Aversa e Lusciano sono attualmente in regola con i pagamenti. Mentre Parete e Frignano hanno già sottoscritto il piano di rientro. Restano ancora fuori, ma con la volontà già espressa di tornare in regola nel più breve tempo, Trentola Ducenta, San Marcellino, Villa Literno e Casapesenna.

Luigi Viglione





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information