E’ trascorsa una settimana ma alla fine è stato preso. E’ terminata a Pozzuoli la fuga del presunto autore dell’omicidio di Ferdinando Longobardi, 29 anni, ucciso sotto casa sua con tre colpi di pistola la sera del 4 settembre scorso a Mondragone, per un motivo che al momento non è del tutto chiaro. Le ipotesi sono ancora molteplici e vanno dai motivi passionali a fatti legati alla criminalità. L’uomo, L. O. M. è stato braccato per vari giorni dai carabinieri che hanno tenuto sotto pressione il sospettato, resosi irreperibile appena dopo il delitto. Per qualche giorno alcune voci hanno parlato anche di una sua fuga in un paese dell’Est. Ma i militari dell’Arma hanno continuato a tenere sotto controllo tutti i luoghi frequentati dall’arrestato fino a scovarlo sul litorale flegreo.

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information