I Carabinieri della Stazione di Sessa Aurunca, in quel centro, a conclusione di immediate indagini, hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto per rapina e tentata estorsione, L. S., 21enne rumena, domiciliata a Napoli. La donna è stata rintracciata dai militari dell’Arma in questa piazza Luigi Toro, a Sessa Aurunca, dopo che era scesa dall’autobus proveniente da Napoli, unitamente ad altri connazionali residenti presso il campo nomadi di Forcella, ed identificata quale responsabile di rapina e tentata estorsione, reati consumati in Sessa Aurunca il 3 luglio scorso, in danno di un sessantaduenne del luogo, al quale aveva dapprima sottratto la carta di identità e successivamente chiesto del denaro per la sua restituzione. Inoltre, al seguito del rifiuto della vittima, l’arrestata gli sferrava un morso alla mano sinistra, sottraendogli la fede nuziale per poi dileguarsi a piedi per le vie del centro cittadino. All’atto del fermo di L. S. sono stati altresì identificati i suoi quattro accompagnatori, per i quali sono state avviate le procedure per l’irrogazione del foglio di via obbligatorio dal comune di Sessa Aurunca.
La fermata, è stata accompagnata presso la casa circondariale femminile di Pozzuoli, come disposto dalla competente Autorità Giudiziaria.

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information