120 per cento. Questo è il tasso che sono state costrette a pagare per circa tre anni le vittime di usura, che sono state vessate con ripetute richieste di interessi illegali ed onerosi, da parte di un 41enne che è stato arrestato ad Aversa dai militari della Guardia di Finanza nell'ambito di una inchiesta della Procura della Repubblica di Napoli Nord, che ha ottenuto anche il sequestro di un'auto del valore di 35mila euro.
Le indagini sono partite dalle denunce delle persone che si erano rivolte all'uomo per un piccolo prestito lievitato in maniera esponenziale. Sono scattate cosi le intercettazioni ambientali e telefoniche ed un'indagine patrimoniale sfociata nell'accusa di usura. L'uomo ha avuto il beneficio degli arresti domiciliari.

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information