C'è anche l'ex "vivandiera" del boss dei Casalesi Michele Zagaria, tra i richiedenti del reddito di cittadinanza. Rosaria Massa, sotto la cui villetta a Casapesenna, nel Casertano, era situato l'ultimo rifugio bunker (nella foto) di Zagaria, ha presentato domanda per accedere al sussidio mensile. La donna ha scontato insieme al marito una condanna a quattro anni di arresti domiciliari per favoreggiamento nei confronti del boss. Il 7 dicembre del 2011 il bunker dove si nascondeva il capoclan fu scoperto sotto la villetta in cui Rosaria Massa abitava con il marito Vincenzo Inquieto. Secondo la Dda i coniugi vennero lautamente pagati per fornire tutti i servigi a Michele Zagaria. Beh, questo caso clamoroso dovrebbe far riflettere sulla necessità di apportare qualche modifica alla legge sul reddito di cittadinanza. Servirebbe qualche correttivo per evitare situazioni aberranti come questa. O no?





Leggi anche:


Cerca in google

 

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information