Nel corso della notte in Tora e Piccilli, i carabinieri della Stazione di Marzano Appio, unitamente a militari dell’aliquota radiomobile della Compagnia di Sessa Aurunca, hanno tratto in arresto Alex Ionut Simonescu, del 1991, rumeno. L’uomo, unitamente ad altre 4 persone datesi alla fuga, dopo aver effettuato un foro nel muro perimetrale, si è introdotto all’interno del deposito Tav di proprietà della rete ferrovie italiane, asportando 800 kg di cavi in rame per un valore complessivo di euro 5000,00 circa. L’immediato intervento dei carabinieri ha permesso di bloccare, nelle vicinanze del deposito, l’autovettura Peugeot Ranch con a bordo i malviventi, che alla loro vista si sono dati a precipitosa fuga nelle vicine campagne. Nella circostanza i militari dell’Arma sono riusciti a raggiungere, bloccare ed arrestare il solo Simonescu.
L’autovettura, risultata rubata in data 11.02.2019 in danno di un 58enne di Sora è stata sottoposta a sequestro come anche gli attrezzi da scasso ivi rinvenuti. La refurtiva in rame è stata restituita agli aventi diritto. L’arrestato è stato tradotto presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information