Imperversano da dicembre nell'area atellana a caccia di auto da rubare. La possiamo definire la banda della Panda bianca. Non è una suggestione giornalistica. Lo dimostrano i numerosi colpi messi a segno nel giro di appena due mesi. La tecnica è sempre la stessa. Gli ignari automobilisti vengono tamponati da Panda bianca con una sola persona a bordo. Appena la vittima scende dal veicolo un complice si fionda nella vettura e si dà alla fuga con l’auto rubata seguito dall’altro componente della gang che viaggia sulla Panda. Le zone prese di mira sono la strada che congiunge Orta di Atella e Marcianise e la provinciale Aversa-Caivano. Raid studiati nei minimi dettagli e finora sempre portati a termine. L’ultimo furto è avvenuto l’altro ieri. All’altezza dei cavalcavia dove pochi giorni fa è morto un 37enne in un agguato di camorra. La Panda bianca ha tamponato una station wagon guidata da un anziano. L’uomo ha lasciato l’abitacolo per verificare il danno ma in un baleno un bandito è sbucato da chissà dove e si è impossessato dell’auto dileguandosi come un fulmine.

A lanciare l’allarme Panda bianca sono state proprio alcune vittime. Ci hanno segnalato la sequela di raid avvenuta negli ultimi giorni. Alle forze dell’ordine sono già state presentate diverse denunce. Consigliamo agli automobilisti che percorrono le strade al confine tra Orta di Atella, Caivano e Marcianise di fare molta attenzione se dovessero essere tamponati da altre vetture, in particolare da una Panda bianca. Quando scendete dalla vettura non lasciate mai le chiavi inserite. L’obiettivo dei malviventi è il furto. Non progettano rapine perché la pena sarebbe molto più pesante. A proposito di veicoli bianchi. Ancora una volta si è dimostrato un falso allarme quello lanciato qualche tempo fa tramite Fb da una mamma che denunciava sui social di aver avvistato un furgone bianco con persone a bordo che avevano tentato di rapinare o rapire il figlio. Non c’è stato alcun riscontro dall’immediate indagini avviate a tutto campo dalle forze dell’ordine. Ora il vero spauracchio è la Panda bianca. Fate attenzione.

Mario De Michele

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information